Le cose da mangiare in Polonia, la mia esperienza

Quali sono le migliori cose da mangiare in Polonia? Pare che mangiare e bere siano alcuni dei grandi piaceri della vita e, a mio avviso, mangiare come la gente del posto è obbligatorio quando si viaggia. Certo, la Polonia non è un luogo lontano, sperduto dal mondo, e per certi versi la sua cucina ricorda addirittura quella italiana, ma come in ogni paese ci sono specialità difficili da trovare altrove ed assolutamente allettanti. Insomma, stiamo per scoprire cosa mangiare in Polonia secondo me!

Cosa mangiare in Polonia, vi dico la mia esperienza

cose da mangiare in Polonia
Foto di Graeme Maclean vi a Flickr sotto licenza CC

La cucina dell’est Europa è una delle mie preferite ma, in Polonia come in altri stati di questa zona, ci sono poche differenze tra le tradizioni culinarie delle varie regioni o aree.
I piatti sono accomunati da un largo uso di verdure come rapa e cavolo, patate, aromi come erba cipollina e, per la maggior parte a base di carne.
Entrando in un centro commerciale e dirigendoci verso il bancone della carne, possiamo notare come quasi nulla sia presente nei nostri supermercati. Gli affettati ed i salumi ai quali siamo abituati sono praticamente inesistenti e sostituiti da una moltitudine di salsicce, salsicciotti, wurstel, simil-salami ed insaccati di ogni forma e dimensione. Insomma, decidere cosa mangiare in Polonia è una scelta abbastanza ardua, la cucina polacca evoca la tradizionale cucina europee e la personalizza.

Principali piatti tipici polacchi! Le principali cose da mangiare in Polonia

Assodate queste nozioni di base, passiamo ora ad analizzare i piatti della tradizione polacca, o meglio, quelli che io preferisco.
Per quanto possa sembrare sprecato parlarne in un blog, in realtà alla base di ogni pasto qui ci sono le zuppe. Di carote, di patate, di cavolo, di barbabietole, di carne, con la trippa e chi più ne ha più ne metta, una zuppa la troverete in ogni ristorante e soprattutto in ogni casa polacca.
Altrettanto celebri ma decisamente più sfiziosi sono invece i PIEROGI, in assoluto il mio piatto preferito. Questa sorta di ravioli è ripiena degli ingredienti più svariati: spinaci, formaggio, verdure, funghi e mele, carne macinata o addirittura pesce. E’ possibile trovarli in due versioni, fritti e bolliti. Sono entrambi buonissimi e altamente consigliati, chiaramente dipende da quante calorie volete assumere! I Pierogi sono senza dubbio uno dei punti forti della cucina polacca.
A Varsavia ed in generale nelle città più grandi esistono anche delle catene di ristoranti specializzate in Pierogi e, in tutta sincerità, non sono male a dispetto dei miei pregiudizi verso ogni tipo di franchising.

Altre cose da mangiare in Polonia, Bigos e Kielbasa

Altro must è il BIGOS, piatto composto da crauti, spezie e pezzi di carne. Si può trovare quasi ovunque, compresi i bar aperti tutta notte per le “colazioni notturne” dopo la discoteca.Tornando agli insaccati, il più caratteristico è il KIELBASA, specialità che appartiene anche altri paesi, dell’est Europa e non. Esiste sia fresco che affumicato e viene prodotto con ogni tipo di carne, bovino, maiale, ovino, pollo, tacchino, anatra. Purtroppo, come in molti paesi che hanno subito forti sviluppi economici negli ultimi anni, anche la Polonia ha aperto i cancelli ad aziende e franchising esteri che oltre a sostituire i ristoratori locali hanno la colpa di far perdere personalità alla città. Insomma, la cucina polacca come le principali cucine tradizionali del mondo sono in crisi.
Soprattutto nelle grosse città è ormai difficile trovare ristoranti tipici ed i pochi esistenti appaiono più come un’attrazione per turisti che altro. Gli abitanti fanno colazione da Starbucks, pranzano da KFC e cenano, nella migliore delle ipotesi, in un’Hamburgeria Gourmet. Ovviamente bandisco queste catene di fast-food dalle cose da mangiare in Polonia assolutamente.

I piccoli centri e la birra sono il baluardo della tradizionale cucina polacca, cosa mangiare in Polonia!

Fortunatamente spostandosi dai grossi centri esiste ancora una tradizione culinaria forte, auguriamoci resista per molto tempo ancora.
Ma torniamo a parlare di cose belle, tipo la birra.. D’altro canto fa pur sempre parte della cultura culinaria! Tutte chiaramente Pilsner e tutte chiaramente con nomi impronunciabili: Zubr, Ziwiek, Okocim, Tyskie, Lech, ecc.
In realtà anche in Polonia è arrivata la moda della birra artigianale ed è facile trovare birrerie con ottimi prodotti. Consiglio per chi non ci sia mai stato l’HOPPINESS di Varsavia, pub specializzato in IPA e birre luppolate in generale.

Ora che conosciamo le principali cose da mangiare in Polonia vediamo come terminare il pasto. Una nota di merito in conclusione di ogni pasto che si rispetti, va naturalmente alla vodka, consiglio personalmente la Wodka Zoladwowa Gorza. Bianca, gialla o aromatizzata alla mandorla è uguale, il risultato sarà comunque disastroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *